sabato 31 marzo 2012





Chimera sei,

Dea dell’universo.


Però lo sai,
Ti concederai di tutto 

E non credo 

Così io congelo 
Le lacrime che hai 

E' inutile 
Sembra ieri e tremi 

Però ormai 

Ti concederai il lusso di colpirti
 
E ancora mi sento vile 
E ancora ti senti vile 


Che buia sei 
Dea dell’universo,
 
Però lo sai 

Ti concederai il lusso di colpirmi 
a ancora amarmi



 qui 






venerdì 30 marzo 2012




Non cresci più, 
a tratti è normale, 


Non si arrende più, 
il mio cuore 

Cosa ci resta? 

Il folle ride, penso a lei

 
Accorgersi di vivere nell’estasi 

Cose che accadono qui 
Il paradiso, 
è lei 
e non ho più rocce leggere ormai 


(My mind) 

Come puoi vivere a testa in giù
 


Veglia in un sogno 

Il paradiso è lei 
e non c’è più luce, per guardarci ormai 


Cieca, il buio sole disinfesta 

Gli alberi cadono al suolo 

Riuscirò, se mi tiri giù, 
non riuscirò 

Non respiri più, 

non riuscirò 

Non riuscirò…
 
Come puoi vivere a testa in giù

 



giovedì 29 marzo 2012





Disse c'è un modo 
eppure freme 

E' un luminarium fra noi, 
distanti più di sempre 

Disse c'è un temporale, 
cosa mai mancò fra noi due?
 
Due mondi nell'universo. 


Amore tu non puoi, 
difficile capirsi ormai. 

Vivo nel caos. 
Subito la notte è qui. 

Chiudi le malinconie, 
non scegliere me, 
non farlo. 


(disse c'è un temporale) 

In un mondo che sai 
non si placherà mai. 

però...
Amami





mercoledì 28 marzo 2012






"...ti vedrò ogni giorno 
ma dovrai portare a termine 
queste emozioni barcollanti 
che ci mantengono in vita 
ci mantengono in sintonia..." 









_Follow Through_
Gavin DeGraw (2005)

martedì 27 marzo 2012







Dipingimi 
distorto come un angelo anormale che cade 

Offendimi, 
se odiare è un crimine il prezzo è uguale 
e fa male 

E vedo te, 
io e te, 

niente conta in fondo 



Illumina 
annulla le paure 

oh luna, nulla è uguale 

Sarò così onesto 
come se tu fossi il mare, 

il mare 

E vedo te, 
io e te, 

niente conta e crolla, 

crolla 
E vedo te, 
io e te, 

niente conta in fondo. 

solo la Luna.





sabato 24 marzo 2012







"...e improvvisamente divento parte del tuo passato 
sto diventando quella parte che non dura 
ti sto perdendo e senza sforzi 
senza un suono
perdiamo la vista del suolo 
passandoci la palla, 
ho sempre pensato che sarebbe finita così
permetteremo che tutto vada giù
fino a che noi stessi non gli daremo fuoco..."  





_Over My Head (Cable Car)_
The Fray (2006)






venerdì 23 marzo 2012






"...Sto tornando all’ angolo dove per la prima volta ti ho visto
Mi sto accampando nel mio sacco a pelo. Io non mi muoverò.
Ho scritto qualche parola su un cartone ed ho in mano la tua foto
dicendo ( alla gente che passa ) 
“se vedrete questa ragazza, ditele dove sono”
Qualcuno ha provato a farmi l’elemosina, ma non hanno capito..." 




_The Man Who Can't Be Moved_
The Script (2008)



giovedì 22 marzo 2012





"...Ascolta
 quando tutto cade intorno a Te.. Ti dico quello che faremo: 
Tu ripari il mio cuore
E io riparo il tuo..."





_Shelter_
RayLamontagne (2004)








(800mo post!)





mercoledì 21 marzo 2012




Parla piano e poi
non dire quel che hai detto già

le bugie non invecchiano
sulle tue labbra aiutano

tanto poi
è un’altra solitudine specchiata

scordiamoci di attendere
il volto per rimpiangere

Parla ancora e poi
dimmi quel che non mi dirai
versami il veleno di
quel che hai fatto prima…

su di noi
il tempo ha gia’ giocato ha gia’ scherzato

ora non rimane che
provar la verità

Che ti da’ 
che ti da’
nascondere negli angoli

dire non dire
il gusto di tradire una stagione

sopra il volto tuo
pago il pegno di
volere ancora avere

ammalarmi di te
raccontandoti di me

Quando ami qualcuno
meglio amarlo davvero e del tutto
o non prenderlo affatto
dove hai tenuto nascosto

finora chi sei?

cercare 
mostrare 
provare una parte di sé

un paradiso di bugie

La verita’ non si sa 
non si sa..
come riconoscerla

cercarla nascosta
nelle tasche 
i cassetti 
il telefono

che ti da’ 
che mi da’

cercare dietro gli angoli
celare i pensieri

morire da soli
in un’alchimia di desideri

sopra il volto tuo
pago il pegno di
rinunciare a me
non sapendo dividere
dividermi con te


Che ti da’ 
che mi da’

affidarsi a te 
non fidandomi di me..

Sopra il volto tuo
pago il pegno di
rinunciare a noi


dividerti soltanto
nel volto del ricordo 









"...alla parte non mi presto,
del povero Cristo..."






_Un periodo pieno di sorprese_
Samuele Bersani (2009)

martedì 20 marzo 2012







"...Quando cadrà la notte 
e la terra sarà buia 
e l'unica luce che vedremo sarà la luna 
no, non avrò paura, 
non avrò paura 
Se il cielo che noi guardiamo 
dovesse crollare e cadere 
e le montagne dovessero sbriciolarsi nel mare 
non piangerò, 

non piangerò, 
non verserò una lacrima..."






_Stand by Me_
Oasis (1997)


 



lunedì 19 marzo 2012




La casa era giusto al confine tra il vento e la sete 
un posto abitato da fate 
e da poche altre forme di vita ugualmente concrete
 
vicino all'incrocio di un paio di strade sterrate 
che senza motivo apparente si incontrano 
e poi, disperate, ripartono 

tristi, così come sono arrivate. 


Comunque a qualcuno una volta saranno piaciute 
se poi sono state abitate 
qualcuno che fermo all'incrocio pensò: 
"aspettiamo che arrivi l'estate" 

l'estate da noi non è mica un periodo felice 
che il caldo ti toglie la pace 
la polvere copre ogni cosa 
e ti spezza la voce, 
l'odore di verze marcite 

la gente che passa ci guarda e prosegue veloce 
ci osserva e prosegue veloce 

magari saluta, 
ma sempre prosegue veloce 

se almeno si vedesse l'autostrada 
ci porterebbe senz'altro a una città 
oppure proseguire ovunque vada 

meglio 
meglio che qua 

la chiesa era uguale alle case, ma aveva una croce 
e forse un po' più di vernice 
ed un'unica luce fornita da fiaccole appese 
imbevute di pece 

fu lì che la vidi a braccetto col prete 
era il 5 di aprile 

e tirava una brezza che dava un colore alla quiete 
e profumo di pane alle olive 

lei pure mi vide 
e forse sorrise 

non sono sicuro, 
ma forse davvero sorrise 


perché all'improvviso fu molto più forte l'odore del pane alle olive 
la gente che passa ci guarda e prosegue veloce 
ci osserva e prosegue veloce 

magari sorride, 
ma sempre prosegue veloce 

se almeno si vedesse l'autostrada 
ci porterebbe senz'altro a una città 

oppure proseguire ovunque vada 
meglio 
meglio che qua 

a volte succede qualcosa di dolce e fatale 
come svegliarsi e trovare la neve
 
o come quel giorno che lei mi sorrise 
ma senza voltarsi e fuggire 

vederla venirmi vicino fu quasi morire 
trovare per caso il destino 
e non sapere che dire 

ma invece fu lei a parlare: 
"mi piace guardare la faccia nascosta del sole 
vedere che in fondo si muove 
dormire distesa su un letto di viole" mi disse
 
e a te cosa piace? 

"mi piace sentire la forza di un'ala che si apre 
volare lontano 
sentirmi rapace, capace di dirti ti amo 
aspettiamola insieme l'estate" 

e intanto volevo sparire 
pensando alle cose che avevo da offrire 

l'incrocio 
la casa 
la chiesa 
la croce 

l'incrocio-la casa-la chiesa-la croce 

ed in più lo spettacolo atroce di tutta... 

la gente che passa ci guarda e prosegue veloce 
ci osserva e prosegue veloce 

magari sorride, 
ma sempre prosegue veloce 

la gente che passa ci guarda 
e prosegue veloce 

ci osserva 
e prosegue veloce 

magari saluta, 
ma sempre prosegue veloce 

la gente 
che passa 
ci guarda 
ci osserva 

e prosegue veloce













"...Sto lasciando tutto quello che vedo,
tutte le mie emozioni riempiono l'aria che respiro
Grazie per il sole, l'unico che splende su tutti
Chi prova amore?
Adesso ci sono un milione di anni tra le mie fantasie e le mie paure
Io provo amore..."















_Who feels Love?_
Oasis (2000)