lunedì 30 novembre 2009


stato d'emergenza



tutti gli incidenti che accadono
si susseguono puntualmente

coincidenze che hanno un senso
solo con te

non devi parlare

sento
paesaggi emozionali
che frammentano

poi l'enigma si risolve e mi spingi fuori da questo:

...stato di emergenza...

...com'è bello esserci...

...stato di emergenza...

...è qui che voglio stare...

tutto ciò che nessuno vede
tu lo vedi

quello che è dentro me
ogni ansia che ferisce tu la sani
nel profondo di me

non devi parlare

sento
paesaggi emozionali
che frammentano e confondono

poi l'enigma si risolve e mi spingi fuori da questo:

...stato di emergenza...

...com'è bello esserci...

...stato di emergenza...

...è qui che voglio stare...

...stato di emergenza...

...stato di emergenza...




domenica 29 novembre 2009

sabato 28 novembre 2009



cerco il silenzio

RESPIRARE LA STESSA ARIA E SENTIRSI MORIRE DENTRO

Chi sono? Non so se esiste qualcuno che lo sappia…e io lo so?

Rispondere di no risulterebbe poco credibile anche ai miei stessi occhi…

Posso amare, sorridere, scrivere, leggere, essere partecipe, essere assente, guardare, respirare, correre, fuggire, , piangere, dormire, arrampicarmi….

Sono per ognuno di voi ciò che voi vi aspettate che io sia

…un surrogato del vostro desiderio …

Un bene o un male?

A voi la scelta…

Sono di passaggio, tutto lo è…cosa aspetto, per caso delle parole che vi dicano quanto quest’anima sia appesantita da un pensiero, un ricordo, un gesto, una falsa carezza, da una tenda semichiusa dalla quale si intravede la solita verde finestra.. Non riesco a guardare oltre pur sapendo che stando fermi si resta fermi…io non scorro, non mi rigenero, non fluisco…non produco..!

Chiedere aiuto non serve, siamo stati creati uno per volta e così resteremo e senza accorgercene ogni istante respiriamo solo per questo motivo…Tu sai cosa intendo!! A te non sono concessi errori, hai sempre la chiave sul fondo dei tuoi pantaloni verde scuri. Non saremo mai una sola testa, nonostante gli sforzi le copie restano delle copie…inutili copie…

Ho fatto milioni di cose, ho visto milioni di posti ho collezionato solo ricordi sbiaditi, ho costruito un passato pieno di ricordi…viviamo il presente per costruire il nostro passato… ed il futuro è lì a confondersi con il presente…

il peggio arriverà e la differenza tra e me e voi è che io sono pronto!!!!!





giovedì 26 novembre 2009







Amore,
amore è un verbo

Amore è una parola che implica un'azione

Intrepida incoscienza
nel mio sussurro


Dolce stimolo
Mi fa tremare
mi rende più leggero


Intrepida follia
nel mio sussurro


Lacrima sul fuoco

Intrepido calore
nel mio sussurro


Nove notti di accadimenti
Fiori neri che sbocciano

Intrepido smarrimento
nel mio sussurro


Fiori neri che sbocciano

Intrepidi giochi
nel mio sussurro


Lacrima sul fuoco

Intrepida paura
nel mio sussurro


I miei occhi sono d'acqua
Lo specchio più fedele

Intrepido riflesso
nel mio sussurro


Lacrima sul fuoco
di una confessione


Intrepida verità
nel mio sussurro




Lo specchio più fedele

Lacrima sul fuoco


Inciampando un poco





Sbagliando un poco

lunedì 23 novembre 2009

Guardaci
(guardami)





Guardaci, in questa cucina

guardaci raccogliere tutte le nostre difese
guardaci dimenare una guerra nella nostra stanza da letto
guardaci abbandonare la nave nei nostri dialoghi

non c'è differenza in quel che stiamo facendo qui
problemi proprio come sono grandi lì fuori
quindi perchè passare tutto il nostro tempo
sfasciando le nostre bende?
quando abbiamo la chiave risolutiva alla questione
proprio qui sotto

guardaci sotterrare ne nostre cricche nella sabbiera
guardaci comportarci come bambini crudeli
verso entrambi i nostri cuori bloccati
guardaci rifiutare tutti io guai difficili
guarda la dittatura che regna nel mio isolato

non c'è differenza in quel che stiamo facendo qui
problemi proprio come sono grandi lì fuori
quindi perchè passare tutto il nostro tempo
sfasciando le nostre bende?
quando abbiamo la chiave risolutiva alla questione
proprio qui sotto

come ho fatto girare le mie ruote
con il carro davanti all'infinito
e come ho fatto a splendere sulla
primavera che c'era fuori, venendo dal buio
riflettori su questi semi di ragioni più semplici
e lo scopo del punteggio è nel grano (?)
spostando oltre il mio limite

non c'è differenza in quel che stiamo facendo qui
problemi proprio come sono grandi lì fuori
quindi perchè passare tutto il nostro tempo
sfasciando le nostre bende?
quando abbiamo la chiave risolutiva alla questione
proprio qui sotto


AngS

sabato 21 novembre 2009



sigarette e biscotti il ciccolato





Sigarette e biscotti al cioccolato

queste sono solo un paio delle mie voglie

tutto ciò che mi piace sembra essere
un pò più forte, un pò più denso,
un pò più dannoso per me

se mi capita di comprare della gelatina alla frutta
la mangio tutta in una volta

tutto ciò che mi piace sembra essere
un pò più dolce, un pò più grasso,
un pò più dannoso per me

e poi ci sono quelle altre cose
che per varie ragioni non menzioneremo

tutto ciò che le riguarda
è un pò più strano, un pò più difficile,
un pò più letale

non è molto intelligente
tende a metterci da parte
a diventare con il cuore infranto

stare qui seduto mi ricorda che
sono sempre stato una scarpa fatta per la città

vado avanti, mi accusate solo
di scivere di luoghi del cuore
dai volti sconclusionati che
hanno libero accesso alla mente e all'anima

non gioco mai al figliol prodigo
e prendo tanto valium sentimentale
non potete aspettarvi che il mondo sia
il vostro Raggedy Andy

mentre correte vi svuotano,
le piccole vecchie bambole con le
sopracciglia aggrottate

dovete continuare a giocare
mantenendovi misteriosi
mentre affrontate il futuro

suggerisco una lettura di
"Lesson in Tightropes"

o di far navigare le vostre alte speranze
su radio Kansas

non è molto intelligente
tende a metterci da parte
a diventare con il cuore infranto

ancora non c'è uno spettacolo alle mie spalle,
non ci sono buchi nè interventi amichevoli

sono solo un piccolo ereditiere,
un pò irlandese un pò torre di Pisa

ogni volta che ti vedo

quindi per favore sii gentile
se sono un casino vivente


sigarette e biscotti al ciccolato

solo
sigarette e biscotti al cioccolato




AngS

giovedì 19 novembre 2009

9/3





Se la mattinata ti ha regalato un valore aggiunto..tu mi hai regalato un valore atteso.....

Ma lo sai che ho avuto una disforia temporale tremenda?
Avevo lezione alle 13 e nn alle 14, ho confuso il giorno di domani con quello di oggi...
sarai dannoso per la mia mente, oppure è stato un meccanismo particolare del cervello;
forse semplicemente la mia volontà...!!!
Cmq arrivo in aula alle 14 e dopo 30 minuti il professore finisce la sua lezione sulla vagina(io intanto ero rimasta dispersa nelle tube di Falloppio), cavolo mi sembrava un sogno!!!
Praticamente ero stata io ad aver avuto un ritardo accettabile di un'oretta circa..
Non sentirti in colpa per questo, è stato meglio così!!!!

Devo stare attenta perchè crei dipendenza.

Ho letto la tua mail (naturalmente la mia sarà più breve) e scomponendola in due parti,
quella musicale e quella scritta, per farne un'accurata analisi mi viene in mente un unico e breve termine :Tu!!!!

Quando veniva la febbre a me, cioè quasi mai, era stupendo (malessere fisico a parte) un motivo in più per ricevere mille attenzioni; il mio letto era sempre ricoperto di tutti quei giornaletti da femmina, regalini, pigiami nuovi, ma soprattutto tante carezze e bacini...
mi mancano quando sono qui!!!
I miei mi hanno trasmesso un amore spropositato e....e poi tutto il resto l'ho scoperto io...testarda, ribelle,ho sempre fatto di testa mia alla fin fine...una di quelle che: un consiglio? no grazie!!!!

ora sono decisamente più razionale,anche se spesso quello spirito libero,che è rimasto intrappolato, si risveglia a quanto pare solo per far danni; èla mia essenza e sono contenta che ci sia.

Oddio.....ma quanto ho parlato.

Dovrei studiare, ma non mi va;
dovrei rifarmi il letto, ma nn mi va;
vorrei piangere, ma nn posso, potrebbero preoccuparsi per me;
vorrei nascondermi, ma prima o poi mi troverebbero;

allora credo che studierò, mi rimboccherò le coperte, piangerò e poi mi nasconderò.....

Magari questo sarà il mio buongiorno per te............!!!


con affetto





mercoledì 18 novembre 2009

e se.....




E se smettessi di prendere questi antibiotici?
e se smettessi di mangiare quando sono sazio?
e che mi dici di quegli ortaggi modificati geenticamente?
e che mi dici di quel posto eternamente esclusivo?

grazie India
grazie terrore
grazie disillusione
grazie fragilità
grazie conseguenza
grazie, grazie, silenzio

e se smettessi di incolparti di tutto?
e se per una volta io cogliessi l'attimo?
e che mi dici di quanto mi fa sentire bene finalmente perdonarti?
e se ci affliggessimo per tutto in una sola volta?

grazie India
grazie terrore
grazie disillusione
grazie fragilità
grazie conseguenza
grazie, grazie, silenzio

il momento in cui ho mollato è stato il momento
in cui avevo tra le mani più
di quanto riuscissi a gestire
il momento in cui sono saltato giù
è stato il momento in cui ho toccato terra

e se smettessi di essere masochista?
e se ricordassi la tua divinità?
e se piangessi sfrontatamente
fino a finire le lacrime?
e se non mettessi sullo stesso piano
la morte e la fine?

grazie India
grazie terrore
grazie disillusione
grazie nulla
grazie chiarezza
grazie, grazie, silenzio



AngS

martedì 17 novembre 2009

2/4





Oggi pomeriggio ho dormito...
credo che su questo fatto dovranno fare una puntata speciale del "Mondo di Quark".....


ho pranzato con mia madre..... poi sono tortnato a casa.... avevo lasciato le finestre aperte....e al mio rientro... si sentiva odore di vaniglia ovunque....

mi sono steso sul letto tutto vestito.... ho preso il libro ed ho aperto la porta di un mondo incredibile...percorrendo pagine e pagine...., Leonardo daVinci..., Savonarola, i Medici... Firenze.... questo libro mi sta impressionando!!!!!....

Dopo tre capitoli..... i miei occhi si sono chiusi da soli... scivolando in un sonno ricco di elementi........; al mio risveglio ogni parte della stanza era tutta arancione.....
la finestra faceva entrare un lontanissimo e piacevore rumore....., forse macchine in lontanaza.... vento, alberi...... solitudine e silenzio.....


Volevo farmi un tazzone di latte e caffè: ci ho rinunciato....
Volevo chiamarti: ho detto " sarà: super-indaffarata"....

allora sono rimasto con la testa sul cuscino a guardare un punto indefinito.!

Non ho ripreso a leggere.....forse colto dalla sindrome "del rimandare ".......(come te)

sono rimasto sospeso........

poi ha chiamato il mio amico..... questa sera giochiamo a calcetto (visto che entrambi abbiamo marcato visita lunedi)...... poi mi ha detto se ero pronto per sabato.......

...ho detto di si....

ho tanto immaginato e disegnato i tuoi occhi nella mia mente...nel mio cuore....
e mi sembra davvero assurdo sapere che forse avrò la possibilità di vederli, di vederti.......


forse mi sento sospeso proprio per questo motivo....



"I miei occhi....se solo potessi guardarli capiresti...capiresti ciò che penso, capiresti...sentiresti la sofferenza degli ultimi giorni....

........avrei tante cose da dire..........."




la tua sofferenza...e anche la mia....

vorrei tanto vederli questi occhi.......
questi occhi che sento su di me spesso....durante il giorno..mentre lavoro o faccio qualcosa....
questi occhi incredibili......

anch'io avrei tante cose da dire....... spero soltanto che i giorni a seguire ci diano la possibilità di farlo....anche solo guardandoci e basta..

senza dire una parola.....



giochiamo alle 22:00.....se non farò molto tardi.... proverò a chiamarti.....

spero cha la tua testa vada meglio.....
anche la gola....
anche gli occhi.....


insomma..........

+

lunedì 16 novembre 2009

1/4





...vorrei solo piangere...


eppure nn riescono neppure a scendere queste maledette e dolorose lacrime..
anche il cielo è triste, ha ripreso a piovere...

Non ho molto da scrivere, credo che in un certo modo, nn chiedermi come, tu sappia perfettamente come mi sento....lo percepisci, bhe nn sbagli!!!

è stata una giornata molto lunga e tra parentesi avevano bisogno di me in ospedale dove sono rimasta fino alle 18..che fatica!!
Quando sono in quel posto pecorro corridoi immensi e passando dalle stanze nn posso fare a meno di sbirciare dentro..sempre gente nuova, sempre le stesse facce....sempre lo stesso dolore---


poi palestra e poi divano, senza cenare...no, oggi non ho fame..

finalmente dopo mille tentativi il pc si è connesso, ho letto la tua mail, ascoltato la stupenda canzone che hai scelto e adesso sono qui...

Sono passata per te...!!!

questo maledettissimo mal di testa non passa e in più ci si è messo anche il mal di gola a dare noia.

...vorrei solo urlare........


ho letto della tua giornata, ho immaginato la tua dolcezza infinita.

I miei occhi....se solo potessi guardarli capiresti...capiresti ciò che penso, capiresti...sentiresti la sofferenza degli ultimi giorni....



........avrei tante cose da dire...........

domenica 15 novembre 2009





Take me down, 6 underground,
The ground beneath your feet,
Laid out low, nothing to go
Nowhere a way to meet
I've got a head full of drought,
Down here, so faroff losing out
Round here,

Overground, watch this space,
I'm open to falling from grace

Calm me down, bring it round
Too way high off your street
I can see like nothing else
In me you're better than I wannabe
Don't think 'cos I understand,
I care, don't think 'cos I'm talking we're friends,

Overground, watch this space,
I'm open to falling from grace

Talk me down, safe and sound
Too strung up to sleep
wear me out, scream and shout
Swear my time's never cheap
I fake my life like I've lived
Too much, I take whatever you're given
Not enough,

Overground, watch this space,
I'm open to falling from grace




sabato 14 novembre 2009

salto mortale






Non avevo altra scelta che ascoltarti


Hai parlato del tuo caso così tante volte



Ci ho pensato



Mi tratti come fossi una principe


Di solito non mi piace questo


Mi chiedi com'è andata la giornata





Mi hai già convinto, nonostante me stesso


E non ti allarmare se cado, con un salto mortale



Non sorprenderti se ti desidero per tutto ciò che sei


Io non posso farci niente



E' tutta colpa mia







Il tuo essere così denso mi ha inghiottito per intero



Sei molto più coraggiosa di quanto mi aspettavo



Non lo dico pensando che non è vero





Mi hai già convinto nonostante la mia resistenza


E non allarmarti se cado, con un salto mortale



Non esser sorpresa se ti desidero per tutto ciò che sei


Non posso farci niente



E' tutta colpa mia







Sei portatatrice di cose incondizionate



Trattieni il fiato e tieni la porta per me



Grazie per la tua pazienza







Sei la miglior ascoltatrice che abbia mai conosciuto



Sei una persona "estranea"



con dei propri vantaggi





Non mi sono mai sentito così non in salute



Non ho mai voluto niente di razionale



Ne sono consapevole ora



Ne sono consapevole ora








AngS

giovedì 12 novembre 2009


un bacio nel buoi del grigio





c'era una torre che s'ingrigiva, sola sul mare.


sei diventata la luce nel mio lato oscuro.

l'amore è rimasto una droga che è sballo ma non pillola.

ma lo sapevi,
che quando nevica,
i miei occhi si allargano e
la luce di cui risplendi può esser vista.


per me sei come un bacio nel grigio da una rosa.

più ricevo da te,
più strano mi sembra, si.

ed ora che la tua rosa sboccia
una luce colpisce l'oscurità nel grigio.

ci sono tante cose che un uomo può dirti,
tanto quanto può dire.

tu resti una forza,
il mio piacere,
il mio dolore,

per me sei come una crescente dipendenza che non posso negare.

perché non mi dici che è salutare?

ma lo sapevi,
che quando nevica,
i miei occhi si allargano e
la luce di cui risplendi può esser vista.


ti paragono a un bacio nel grigio da una rosa.

più ricevo da te,
più strano mi sembra, si.

ed ora che gli occhi traducono passione.
una luce colpisce il buio nel grigio.

sono stato baciato nel grigio da una rosa,
sono stato baciato da una rosa,
sono stato baciato da una rosa sul grigio,

...e se dovessi cadere lungo il cammino



ci sono talmente tante cose che un uomo può dirti,
tanto quanto può dire.

tu resti la mia forza,
il mio piacere,
il mio dolore,

per me sei come una crescente dipendenza che non posso
negare.

perché non mi dici che è salutare?

ma lo sapevi,
che quando nevica,
i miei occhi si allargano e
la luce che emani può esser vista.


ti paragono a un bacio nel grigio da una rosa.
più ottengo da te,

più strano mi sembra, si.

ed ora che i tuoi occhi traducono dolore.
una luce colpisce il buio nel grigio.

si, ti paragono a un bacio da una rosa sul grigio.


una luce colpisce il buio nel grigio.




AngS


le parole non dette

a volte valgono più di qualsiasi rumore,

sonorità,

espressione visiva,

lamenti del cuore.



continua a mischiare tutto ciò,
fallo sempre,
anche quando sei in guerra contro tutti



soprautto contro te stessa.




Buon Compleanno.






AngS

mercoledì 11 novembre 2009

(imparare poi che cosa.......)




Consiglio di farti calpestare il cuore da tutti
Consiglio di camminare nuda nel tuo salotto
Divoralo (che piccola pillola spezzettata)
E' così buono (nuotando nel tuo stomaco)

Aspetta fino a che la polvere si liquida




Tu vivi, tu impari
Tu ami, tu impari
Tu piangi,tu impari
Tu perdi, tu impari
Tu sanguini, tu impari
Tu urli, tu impari




Consiglio di divorare più di quello che tu puoi masticare
(Io lo faccio certamente)
Consiglio di attaccare il tuo piede nella tua bocca ogni volta
Sentiti libera
Tiralo giù (l'attenzione ti blocca dal vento)

Aspetta a vedere quando il fumo si dirada




Io vivo, io imparo
Io ami, io imparo
Io piango,io imparo
Io perdo, io imparo
Io sanguino, io imparo
Io urlo, io imparo



Portalo (nel modo in cui lo porterebbe un bambino di 3 anni)
Fondilo (dovrai farlo comunque prima o poi)

Le cisterne dei pompieri stanno arrivando da oltre la curva!




Tu vivi, tu impari
Tu ami, tu impari
Tu piangi,tu impari
Tu perdi, tu impari
Tu sanguini, tu impari
Tu urli, tu impari



Tu ti addolori, tu impari
Tu soffochi, tu impari
Tu ridi, tu impari
Tu scegli, tu impari
Tu preghi, tu impari
Tu chiedi, tu impari
Tu vivi, tu impari





AngS

martedì 10 novembre 2009

l'amore di quest'anno






Sarebbe meglio che l'amore di quest'anno durasse


Il cielo sa che é proprio ora
Ho aspettato per conto mio troppo a lungo

ma quando mi tieni con te come fai tu
mi sento così bene

comincio a dimenticare
come il mio cuore si è spezzato
quando é stato ferito

sentirsi come non poter più andare avanti


Cambiamenti di rotta quando il tempo ancora ferisce come un coltello

se mi ami, accertatene
perché stavolta ci vuole qualcosa in più
che dolci dolci bugie

prima che io apra le mie braccia e cada
perdendo il controllo
di ogni sogno dentro la mia anima

quando tu mi baci
in quella strada a notte fonda
conquistandomi
cantando,
non é dolce questa vita
??

L'amore di quest'anno sarebbe meglio che durasse
La confusione di quest'anno sarebbe meglio che durasse



così perché preoccuparsi
se i nostri cuori si spezzano

quando quel dolore arriva
non lo sai che la vita va avanti?

E non mi baceresti
in quella strada a notte fonda

conquistandomi
cantando,
non é dolce questa vita?


L'infedeltà di quest'anno sarebbe meglio che durasse
La follia di quest'anno sarebbe meglio che durasse


AngS

lunedì 9 novembre 2009

Home





Ritorna da me, notte.


Ancora ti sento dentro,

anche se a stenti percepisco più il tuo profumo..


Complice indiscussa dei sogni,

amante delle voglie e dei desideri,

reincarnazione del diavolo che vive in ognuno di noi (sopratutto in me),


ma celeste angelo che mette pace nelle anime di nessuno…


Correndo ti ho vista nasconderti nel nulla,

celata dietro le ombre del passato,


imparo a conoscerti meglio,


nessun inno,

nessun canto,


ma per te, la devozione del mio corpo,


per tel, il profondo del mio cuore,


dove amore a fiumi scorre nel posto che a nessuno appartiene.,

perchè introvabile… .



Allontanami da tutti, oggi


potami via con te perché ho sbagliato troppo..


…e inutile ingannarsi,

prendersi gioco dei desideri e dei sogni,


mi illudo troppo per aspettarti e poi non trovarti,


la notte (questa notte) mi porta a te…


ora che dentro mi sento uomo,

ora che le sofferenze si sono fatte,

ora che le ruvide cicatrici mi raccontano di un amore inutile, a tratti futile e complicato..


ti immagino disteso sulle coperte di una storia disfatta…

disfatta per colpe che forse sono state mie,


dalle incertezze dei tuoi occhi

apparentemente glaciali,


ma disarmanti e sensuali….


Le ombre del mattino,

tiepide a tal punto da non sentire i suoni,


il silenzio assordante di una stanza infinitamente vuota,


il capo chino,

guarda il niente di questo pavimento spoglio di profumi..


esco per cercarti,

e la giornata diventa tua….


Fino ad aspettare la notte….


Perché mi possa raccontare di lei,

nei minimi dettagli del suo corpo.


Allora notte….

che di te ne conosco i volti


aiutami a dimenticare chi sono,


annullami,

abbandonami,


in questo modo potrò venirti a cercare,


lo sto facendo adesso....

Ma sfuggenti sono le tue mosse,


fuggitive ma talmente calde le tue parole,

che riscaldano il mio cuore


così percorrendo le strade di questa città ritorni tu…..,

e le vie mi ricordano di te


perché cercarti adesso è impossibile

anche se ricordo il posto dove nscondi il tuo cuore.


Reagire a che serve…

questa pazzia mi ammala dentro,

e mi sconfigge fuori.


Vivrò….


Per i motivi che forse tu già immagini


Per ricordare,

per trovare una ragione,

per scrivere,

per proteggere la tua anima,

per aspettare la notte,..


e per trovare una,

una sola ragione,


di abbandonare il tuo cuore e...... sognarti.






AngS


sabato 7 novembre 2009



Lo stupore che mi colse
quando lei mi disse: sono innamorata di te

dura troppo poco la vanità di sentirsi amati
un po' di gratitudine,
poi voglia di fuggire via...

Non riesco a immaginare qualcuno
qualcosa che inizi
ho più dimistichezza con la fine

e non c'è niente che mi riporta indietro

Ci sarà un altro posto nel mondo
una strada che riparte da qui

ci sarà un altro istante nel tempo
per vivere tutte le vite possibili che volevo io

Un auto in lontananza sfocata dal sole
viene verso di me

il caso ci porge infinite possibilità
che non possiamo cogliere
e si perdono...



non serve a niente ormai guardarsi indietro...

venerdì 6 novembre 2009




Tutto ciò di cui ho bisogno è un po’ di tempo
Per recarmi dietro al sole e lasciarvi la mia impronta

Tutto ciò di cui ho bisogno è un po’ di pace
Così da poter gioire


Dopotutto c’è qualcosa da concedere

Dopotutto c’è qualcosa da fare

Dopotutto c’è qualcosa da vivere

Tutto ciò di cui ho bisogno è un piccolo segno
Per recarmi dietro al sole e lasciarvi la mia impronta

Tutto ciò di cui ho bisogno è un posto ancora da trovare

Ed è là che gioirò


Dopotutto c’è qualcosa da concedere

Dopotutto c’è qualcosa da fare



Dopotutto c’è qualcosa da vivere

Con te



AngS