venerdì 2 ottobre 2009





era ora




Pioggia

scendi su di noi
lava l’anima dal male,
finche' ogni traccia sparirà


pioggia
sopra la città

su milioni di persone, scie di fari, fumo,
corse al riparo
e su ogni storia, cruda realtà,
sulla serenità, su un sorriso, un pianto, un dolore, sulla gioia

tornerà
sempre la pioggia
tornerà per innamorarci ancora
scenderà lungo la faccia,
fino alle tue labbra,
alle mie labbra
che si confondono col sapore della pioggia


guardo dentro agli occhi tuoi
tu non dici una parola,
piove su di noi
e io ti voglio ancora

come la prima volta sai,
quando ti incontrai
sarà stato un caso ma anche allora c’era (un principio) di pioggia


credo che,
che ogni goccia ha dentro se
lo spirito innocente del bene,
scenderà dentro le vene,
cosi' che il tuo sangue ed il mio sangue possano danzare insieme

al ritmo della pioggia


tornerà sempre la pioggia
tornerà per innamorarci ancora
scenderà lungo la faccia
dentro le tue mani, le mie mani unite


per accogliere la danza della pioggia della pioggia



era ora.


AngS



2 commenti:

  1. bellissimo ! (e bellissime foto !)

    RispondiElimina
  2. mi unisco a giardigno
    mi ricordi la pioggia del pineto
    ieri ho ascoltato malinverno
    anch'io l'ho conosciuto un giorno di pioggia ed è un argomento che torna spesso tra le cose che scrivo

    baci
    belle foto
    tue?

    RispondiElimina

...qualsiasi parola ha sempre un valore...