mercoledì 1 dicembre 2010

video



"Ti troverò. Te lo prometto.
Se dovrò sopportare due secoli di purgatorio, duecento anni senza di te…
allora vuol dire che sarà la punizione che mi sono meritato per i miei crimini:

perchè ho mentito,
ucciso,
rubato e tradito.

Ma c’è un’unica cosa che ristabilirà l’equilibrio.

Quando sarò al cospetto di Dio,
ci sarà un’unica cosa che farà pendere la bilancia in mio favore,
contro tutto il resto…

Signore, mi hai dato una donna straordinaria e... Dio! io l’ho amata tanto."


"Lei è la donna che amo.
E' un arcipelago.
Un insieme di meravigliose isole
che io,navigando nelle loro acque, visito in tutte le loro delicate forme.

Di lei conosco ogni piccola sfumatura,
ogni minuscolo dettaglio.

Conosco i suoi silenzi,
la sua gioia.
I suoi mille profumi,
l'ombra dei suoi baci,
la carezza del suo sguardo.

Amo la rotondità della sua calligrafia.
La luminosità delle sue spalle nude
e il suo collo a cui ho sussurrato i miei più intimi segreti.

Sono incantato dalla capacità che hanno le sue mani di creare attimi di eternità dentro di me.

Adoro i territori dove mi conduce quando mi abbraccia,
territori che conosco pur non essendoci mai stato.

E nonostante tutta questa conoscenza
riesco ancora a emozionarmi e a regalarmi istanti di stupore.

Lo so: sono sdolcinato,
stucchevole e patetico
ma non posso farci niente.

Credo sia la conseguenza naturale di quando si incontra finalmente il piede che calza alla perfezione la scarpetta che tengo in mano da anni.

Quando penso che il corpo di una donna ha la capacità di generare un altro essere umano mi sento così piccolo.

Lei mangia e il suo corpo come un laboratorio crea una persona.

Come si chiama questo miracolo? Ah......donne.

C'è qualcosa di più bello al mondo che la donna non lo contenga già in uno sguardo?






3 commenti:

  1. Dichiarazione
    -Boris Pasternak
    Essere donna è un gran passo,
    fare impazzire, eroismo.
    E io dinnanzi al miracolo di mani,
    schiena, spalle e di un collo di donna
    con devozione di servo
    la vita tutta riverisco.
    Ma per quanto la notte m'incateni
    con un anello d'angoscia,
    più forte è al mondo l'aspirazione ad evadere
    e la passione attira alle rotture.

    RispondiElimina
  2. Wow...
    Senza parole. (Non mi son dimenticata la strada per arrivare qua, come vedi)
    Ps: giardigno, è il commento più lungo che ti ho visto fare da quando ti conosco :-)

    RispondiElimina
  3. Ps2: e ti dev'essere particolarmente piaciuto Elizabeth town, mi sa.

    RispondiElimina

...qualsiasi parola ha sempre un valore...