lunedì 13 luglio 2009


le ragioni dei "perchè"
(forvianti acquisizioni)



Perchè nei cassetti della mia biancheria.... perchè nella busta della spesa, perchè nel cassetto del mio ufficio, o nell'acqua corrente... la mattina, appena sveglio...., perchè nel moto coordinato degli eventi... "perchè ho deciso di comportarmi così"... "perchè non ho cambiato atteggiamento"... perchè....

... se i perchè fossero delle costellazioni..vivrei sotto un cielo perenne di stelle... ma questo non è un campo tendato in kenya... ed i perchè assumono forme strane....indecifrate..... indescrivibili....


i giorni assumono nuove forme.....


Sabato sera mi sono ritrovato in una piena situazione goliardica... (non troppo poi goliardica...).. un tavolo bandito in pieno centro storico...gente conosciuta e meno conosciuta..del buon cibo e tante chiacchere gratuite...... quando ti ritrovi ad una cena così "per caso" non sai mai bene cosa devo argomentare..se entrare in scivolata in un discorso che non ti appartiene oppure entrarci gradualmente ed uscirtene ancora più gradualmente..... sta di fatto che come spesso accade.... osservando le parole che evaporavano nell'aria..... ciarlerie..... stupide supposizioni.... mi sono estraniato quasi automaticamente..abbandonando di fatto la terra e i suoi pianeti... INEVITABILE FOLLIA... ..... inevitabile non osservare la caraffa di vino di fronte a me...e berla tutta da solo..a sorsi brevi, irregolari e non accompagnati da nessuna magia del palato..... INEVITABILE RISULTATO: mi sono ubriacato......una telefonata caotica...... un sorriso falso stampato in faccia...... argomentazioni che nemmeno mi ricordo...... ed una produzione di pensieri incredibile e disarmante....

questo è stato il mio sabato.



(spazio temporale)



Sabato sera mi sono ritrovato in una piena situazione goliardica... (non troppo poi goliardica)... ma non mi sono divertito..... almeno fino a quando l'inebrianza alcolica non ha prevalso sul mio umore......creando di me un ologramma imperfetto..... questo ologramma che non ha chiesto nessun permesso si pensare e di pensarti, di immaginare giorni ormai remoti e situazioni troppo paradossali..questo ologramma di me stesso che ho tenuto chiuso in cantina e che non riesce a respirare...... questo stato abbastanza precario di me..... e di questo ologramma che un po vive e un po muore.... Ho sorriso gratuitamente a chi mi ha sorriso.... ho sfoderato la mia solitaria intelligenza su argomenti che non ricordo più ed ho cercato di essere me stesso...solo me stesso: risultato difficile....

autostrade di pensieri,
stazioni di rifornimento per cuori ingolfati di rabbia..e di perchè,
piazzole di sosta per cercatori di stelle...

ho bevuto... ho sorriso e ti ho pensata...... Ho mangiato insolitamente un gelato ed ho continuato a pensarti....con il risultato di rientrare nella mia casa... (non da solo) e continuare ad immaginare un ologramma di te... una supposizione temporale..un disegno astratto ed impreciso...sulla complessità dei tuoi occhi e sulla vigliaccheria della tua mente......

e mentre ti pensavo....l'autostrada di pensieri perdeva il suo contenuto, l'asfalto tiepido e umido delle notti d'estate....lasciava spazio e strade senza percorsi.... confini invisibili.... albe e tramonti diversi e sconosciuti (in parte).....pioggia e sole, freddo e caldo..... occhi negli occhi...lacrime e sorrisi..... : strade senza percorsi....

ed il pensiero e diventato Sogno.
"non sono riuscito a fare quello che nel sogno mi hai chiesto, per rancore, per rabbia... non saprei...."

ho passato la domenica disteso sulla sabbia a guardare il cielo ed ascoltare musica....
questa mattina: FORVIANTI ACQUISIZIONI.



AngS

La Frase:
"è una storia poco pratica,
facile come una favola, ma credimi non è così,
e il tempo che ci resta finisce... qui.
Affogo, baby,
l'amore avrà i miei occhi ma non assomiglia ame..
è solo un mal di testa
cercherò di smettere"
(Francesco Renga)

La canzone:
"Jesus was a Crossmaker" - Rachael Yamagata



video

1 commento:

...qualsiasi parola ha sempre un valore...