sabato 25 luglio 2009

parole dette
(spazio temporale)





Sono proprio questi i momenti….


Impossibile non osservarli dal buio della mia casa…

Impossibile non trattenere la rabbia che gonfia le vene…

Impossibile non costringermi a parlarti. Da qui.


La confusione è un modo per non trovare appigli su cui tenersi,

non rimanere lucidi…

avvertire il rumore del vento battere contro la finestra dei sogni.


Mi considero tanto “scontato” quanto “ripetitivo” in ogni singola sfumatura della mia anima.


Invento sogni per te che non ho mai sognato nella mia semplice vita…


Ti dono frammenti del mio vivere…per sapere dentro al tuo cuore come si sta….

ma rimango solo… nel voltarmi e cercarti tra la pioggia improvvisa di luglio.


E allora mi domando:

è questo il senso delle cose? Ti ho chiesto tempo fa di spiegarmelo….


il tuo silenzio invece si infrange come onde gelide sugli scogli del mio cuore..


pezzi di vetro che graffiano l’umore….

che cambia come le stagioni… improvvisamente.


Pioggia e Sole…. mi sento così…


e mi stupisco di me stesso…. perché so morire….

anche se ruberei l’aria al vento ..pur di vivere dentro di Te.


Mi conosco…..


Per quanto riesci ad essere il centro del mio mondo….

Potrei partire domani stesso…. e non tornare più sulla terra….

Andare via…

Diventare nebbia…

Perdermi con l’arrivo del giorno..

E Non farmi trovare…… Non farmi trovare più.


Questo presente per quanto ogni giorno prenda le sembianze di un Gigante di Fuoco… .

non mi spaventa…..


Combatti al mio fianco se ci riesci….

Prendi la mia mano se vuoi….

Parlami e Raccontami se lo desideri….


Ma non voltarti proprio adesso!


Perché se credi che tutto ciò non ha un senso….

Lo ha eccome…


È la vita stessa a imporci il senso delle cose….


Ribellarsi?

Voltare lo sguardo per la troppa Luce?

“Annegare dentro se stessi per non rovinare ciò che è nostro”?


Non saprei che dire….


So solo che ho fatto le valige…

ci ho messo tutto, ..tutto quello che mi riguarda….


Le ho posate vicino l’ingresso della mia casa…. e le osservo….


Mi guardo le mani sporche di terra…. perché sto lottando….

..ma sono pronto a diventare “vinto”…e non vincitore…

e partire….

allontanarmi dal tuo cuore… dal mio cuore.



Musica e Parole….

Frammenti di cuore….

Schegge impazzite feriscono l’anima…

La notte che rimanda….

La Vita che cambia….

Le capacità dei sensi…

Le ombre che impongono i silenzi…



Sono stanco dei silenzi!


La mia voce è muta….comprendila….. fallo ora!


O nel tuo silenzio lasciami andare…….

Continua a non dire nulla…

Continua a ricamare i tuoi sogni…

Continua a vivere incondizionatamente la tua vita…


Io Non resterò nei paraggi…




non adesso.



AngS



video

Nessun commento:

Posta un commento

...qualsiasi parola ha sempre un valore...