venerdì 10 luglio 2009

Terra Straniera


Ecco una canzone

Dalla parte sbagliata della città

Dove io sono stato scaraventato
Al suolo

Dal suono più solitario
Che pesta da dentro

E mi costringe ad essere giù

Ecco una pagina

Dalla scena più vuota

Una gabbia, o la più pesante pena mai esistita
Una misura della trappola piu mortale mai preparata

E ti ringrazio
Per avermi portato qui
Per avermi mostrato casa
Per aver contato questa lacrima

Alla fine ho capito
Che non appartengo a questo posto.

Il calore e il piu malato
dolce profumo delle lenzuola

Che si attaccano dietro le mie ginocchia
E i miei piedi

Sono annegato in tempo
Per un battito disperato

E ti ringrazio
Per avermi portato qui
Per avermi mostrato casa
Per aver contato questa lacrima

Alla fine ho capito
Che non appartengo a questo posto

Sentirsi come a casa

Avrei dovuto saperlo
Dal mio primo respiro

Dio manda l'unico vero amico
Che io chiamo mio

Pretende che io faccia meglio
La prossima volta
che mi si sostenga fino alla fine

E ti ringrazio
Per avermi portato qui
Per avermi mostrato casa
Per aver contato questa lacrima

Alla fine ho capito
Che non appartengo a questo posto.

Al tuo posto.

(DpM/AngS)



video

Nessun commento:

Posta un commento

...qualsiasi parola ha sempre un valore...