lunedì 12 ottobre 2009

nascondigli della mente





così come tempo fa mi hai scirtto,
così rileggo,
con la consapevolezza di aver ben sceltro la strada da seguire:




"ho letto la mail....piango....buona pasqua, sono a casa, è difficile, è molto difficile, splende il sole, ma nn dentro me, camminare e respirare la stessa aria è soffocante, quasi impossibile, affogando per respirare, ho saputo che da me è arrivata una lettera senza il nome del mittente, è arrivata 5 min dopo la mia partenza....che sfiga...anche il tempo è contro di me.....il mio silenzio è immenso....il mio cuore sembra essere di pietra ma nn lo sarà mai fino in fondo...si è fermato....sanguina....ti osservo spesso...Mi manca terribilmente il mio libro...i personaggi che ho vissuto.....in treno l'ho letto tutto...gli altri mi osservavano piangere con un libro tra la mani...è stato ----è stato meraviglioso, lo rileggerò e lo custodirò....in un posto segreto...le mie confuse parole...questo modo di scrivere rispecchiano la mia guerra interiore........................nn credere..................
io ci sono...e le mie consapevolezze sono ogni giorno sempre più tangibili....
a tratti mi odio....a tratti ti odio.........e solo tu puoi capire...nessun altro...

ti bacio....ti scruto"

2 commenti:

  1. quando la mente nasconde, non sempre è piacevole andare a cercare. un saluto
    fra

    RispondiElimina

...qualsiasi parola ha sempre un valore...