martedì 25 settembre 2012





Vuoi mostrarmi la tua ombra 
Vuoi strisciare un po' qui, qui con me 

Vuoi dirmi chi sei 
Vuoi dirmi che vizio hai. 

Dai, morbido è il frutto, sai 
la tua tentazione ormai è nel mio regno. 

Dai, sono il nome dei tuoi guai 
Nessuno saprà mai, 
solo per noi.

Vuoi, sbucciare la tua colpa 
Vuoi, strisciare un po' ancora qui con me 

Vuoi, gridare chi sei 
Vuoi, sibilare che vizio hai 

Sai, la virtù porta rimpianti e sai 
Che non si dissetano mai 
I suoi fantasmi insonni 

Dai, morbido è il frutto e sai
 
la tua tentazione ormai è nel mio regno. 
Dai, tocca il nome dei tuoi guai 
Nessuno saprà mai, solo per noi. 

Dai, mordi il seno dei tuoi guai 
E nessuno saprà mai 
Che è ciò che vuoi.



(per te, 
che fluttui insieme a me)




1 commento:

  1. mi piacciono molto le parole...
    tue o di altri?
    un abbraccio forte...
    E.

    RispondiElimina

...qualsiasi parola ha sempre un valore...